splendidi fiori

perdo colore
perdo sapore.
colme di sabbia
le membra,
mucchi di cenere
le mani
diventano,
che nell’acqua
si sciolgono.
conati di foglie
autunnali,
sulla mia
sottile corteccia
si gettano,
e piangono
e piangono.
pagine di seta
sulle palpebre
affisse,
accarezzano
dolci pensieri
e sorrido
splendidi fiori,
splendidi fiori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *