Archivi categoria: poesia

mie parole, miei versi, mia poesia.

solo voce dell’universo

Mio dio onnipotente
che la tua morte
abbia inizio,
che la tua voce
cominci,
quando la mia
splende,
che il tuo strazio
canti,
quando le mie fiamme,
spezzeranno questo
grido.
soave notte
senza la materna luna
oscurata da lacrime
occulte,
evase dalla mente di
Dio,
dimorate nell’eterna
caverna del mio cuore.
stelle dipinte di mare,
che come sale
bruciano gli occhi,
e le gocce
sono solo parole,
sono solo voce
dell’universo.

Più

Non sono mai stata più
Vuota,
Più colma.
Vola una parte di
Cuore, 
La cecità nei miei 
Occhi
È più che indistista.
Invisibile 
Il colore del mondo,
Insapore
Mi è il dolce nettare;
E le stelle,
Non le vedo più.
Più più,
Non vedrò con i
Miei occhi,
Senza la mia fonte di 
Luce.
Più più
Non toccherò 
La rugiada
Senza che si traformi
In fiore. 
Più più
Non sarai lì
Con me,
Con te.

È volata via la mia stella, stanotte, il mio canale sul mondo: mia sorella. Per te, per i nostri cuori talvolta in simbiosi;
Perchè sei grande, enorme, e tanto amata. Ti amo C. Mia.

pagina di un dio caduto sulla terra

E’ una modesta e melanconica sera di fine agosto, e ho appena ricevuto un meraviglioso regalo da parte di mia sorella C. : questo blog! Dal momento che non credo nei grandi inizi, tantomeno nei grandi ed epici finali , posso introdurmi semplicemente con una delle mie più recenti poesie; Chiara

Odore

colore

di una soporifera

terra,

cielo

al mio           tatto

si spegne

mani

di cemento

armate della

mia fantasia.

disgusto eterno

per un

etereo

genere umano,

che scema

senza rimorsi

nelle braccia di Dio,

e concentra

la vasta Mente

su vasche

d’acqua cristallina.